IconArt Magazine

Il primordio, l’esplosione di polveri arborescenti, foglie stilizzate, la formazione di continenti-feti che mutano in un corpo unico. Si parte da qui nel processo artistico di Cinzia Inglese, originaria di Casarano. La terra dai colori gialli, il Salento, il mondo dei tarantolati, i luoghi in cui l’antropologia diventa studio sul campo e conservatrice di tradizioni millenarie.

IconArt Magazine

 
Stop the garbage
Stop the garbage

80x80

press to zoom
Alone in the garbage
Alone in the garbage

120x100

press to zoom
Stop the garbage
Stop the garbage

80x80

press to zoom

Si compendiano con toccante sensibilità, tematiche e fermenti della realtà e dell’interiorità. I motivi vengono espressi in una vigorosa rappresentazione concettuale attraverso l’utilizzo di materia sulla tela.
L’esperienza acquisita durante la sua carriera artistica, ha permesso all’Artista Cinzia Inglese di creare opere di notevole effetto, acquisendo crescente vitalità e ritmo. 

Dott.ssa Rosanna Chetta 
(Critico d’arte)

 
Divergent continents

È la forza espressiva del gesto e la qualità espressionistica del colore a dominare l’arte di Cinzia Inglese. Un’arte che è riflessione intimistica su passato e presente, suggestione panica, immagine evocativa di una memoria individuale e universale, rappresentazione onirica e lirica del reale.

Attraverso l’atto creativo e l’esplorazione di materiali diversi, l’artista compie un viaggio interiore che conduce a una nuova prospettiva del reale in cui è la riflessione sulla terra a occupare il ruolo centrale.  Custode di significati ancestrali e unione di uguaglianza e diversità, la terra diventa ricerca dell’essenza umana e l’artista il tramite che porta lo spettatore alla conoscenza dei luoghi dell’inesplorato.….

Dott.ssa IFF - Isabella Fortunato Fedriga

(Critico d’arte)